Dei vantaggi del noleggio a lungo termine, di un’auto o di una moto, ne abbiamo già ampiamente parlato: in modo molto sintetico si può affermare che, dietro corrispettivo di un canone fisso mensile, si può usufruire di una vettura “senza pensieri”, ovvero senza costi o spese aggiuntive. Sono infatti comprese le spese di RCA auto, di bollo, polizza Kasco, costi di manutenzione, cambio pneumatici e altre spese che ricadrebbero sul proprietario del veicolo nel caso si optasse per l’acquisto. In pratica, l’unico costo a cui si dovrà far fronte per gli utenti della strada che scelgono questo tipo di mobilità consiste nel rifornimento di carburante, sia che si parli di motori a benzina, diesel o ad alimentazione elettrica.

CHI PUÒ NOLEGGIARE UNA VETTURA A LUNGO TERMINE?

Nell’immaginario collettivo si crede, erroneamente, che solo le aziende o i liberi professionisti possano noleggiare un’auto a lungo termine: assolutamente falso!

Ciò che è vero è che in caso il noleggiante fosse in possesso di partita IVA, avrebbe un interessante incentivo che consiste nella possibilità di scaricare i costi, talvolta anche del 100%!

Questa formula risulta però conveniente anche per molti “privati”, specialmente per chi ama cambiare auto molto spesso, chi abita in grandi città o centri in cui il premio dell’assicurazione obbligatoria risulta essere particolarmente esoso, o anche per chi percorre un certo numero di km annui.

QUALI SONO I DOCUMENTI NECESSARI DA PRESENTARE PER NOLEGGIARE UN MEZZO NEL LUNGO PERIODO?

Ci sono, ovviamente una serie di documentazioni da presentare prima di poter accedere a questo tipo di noleggio: qualsiasi agenzia, al pari di una banca che si vede essere richiesta un fido, valuta i requisiti dei propri clienti sulla base della sua supponibile idoneità a sostenere l’onere richiesto.

Questi parametri variano da privato ad azienda/libero professionista, ma sono essenzialmente una serie di garanzie di tipo economico facilmente presentabili, sicuramente più che per un acquisto a rate o anche un leasing.

Ovviamente, anche se è forse superfluo dirlo, la prima cosa da avere per chiunque scegliesse di noleggiare un’auto è quello di essere in possesso di una patente di guida valida e idonea per il tipo di mezzo richiesto.

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA A UN PRIVATO CHE VUOLE NOLEGGIARE UN AUTO A LUNGO TERMINE.

I privati che decidono di noleggiare un’auto devono presentare:

  • Il proprio CUD (o modello 730)
  • Il modulo relativo alla privacy con data e firma
  • Carta d’identità valida
  • Ultime 3 buste paga
  • Modulo SEPA per l’addebito diretto dei canoni di noleggio
  • Recapito telefonico
  • Copia di una fattura relativa a un’utenza domestica (luce/gas/telefono/acqua)
  • Contratto di lavoro che attesti regolare assunzione da almeno sei mesi.

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA ALLE SOCIETÀ DI PERSONE, ALLE DITTE INDIVIDUALI O I LIBERI PROFESSIONISTI.

Per quanto riguarda invece le S.n.c., S.a.s. o S.s. (società semplici), i liberi professionisti e le aziende a conduzione singola o familiare, la documentazione richiesta è la seguente:

  • Modello Unico con ricevuta di presentazione.
  • Modulo privacy con timbro, data e firma.
  • Carta d’identità valida del rappresentante legale.
  • Visura aggiornata o partita IVA.

Tutte queste richieste servono a valutare la potenziale solvibilità del cliente che, così come per un prestito o un finanziamento, è tenuto a dimostrare le proprie reali capacità economiche.

Ma tutto questo serve anche all’eventuale consulenza da parte del noleggiatore che in questo modo può consigliare il veicolo più adeguato al fatturato o al reddito del cliente, trovando un mezzo idoneo alle esigenze di chi lo richiede che abbia un canone adeguato e sostenibile mensilmente.

Per ulteriori informazioni, non esitate a contattarci o a visitare il nostro sito www.motum.it