Il tema della sicurezza stradale, oggi, più che mai, è una questione molto attuale. La prevenzione alla guida e sistemi sempre più avanzati di supporto al conducente vengono installati nelle autovetture di nuova generazione: cruise control, abs, fari a led, guida assistita e tanti altri sono solo le ultime novità in termini di un’offerta sempre più attenta alla sicurezza dell’automobilista.

Ma gli optional installati nelle autovetture sono solo un corollario, in quanto la sicurezza parte dal contatto con la strada, ossia dagli pneumatici. L’elemento più importante, infatti, in termini di sicurezza stradale, è quello di controllare le condizioni delle ruote, in quanto elemento cardine tra vettura e manto stradale.

Una delle domande più ricorrenti è infatti: quanto durano gli pneumatici e quando è necessario sostituirli?

Il processo di deterioramento non dipende solo dalla data di fabbricazione dello pneumatico, ma da tanti altri fattori, tra cui lo stato dell’immagazzinamento prima dell’acquisto.

Oltre allo stile di guida del conducente, gli atri fattori che incidono sull’usura delle gomme sono il carico dell’auto, il mantenimento della corretta pressione interna, ma anche la velocità media cui si viaggia, il tipo di strade percorse, la frequenza di urti subiti, e l’esposizione degli pneumatici alle variazioni ambientali.

Tutti questi fattori sono inevitabilmente variabili e dipendono dal modo in cui si “trattano” gli pneumatici della propria vettura.

Affinché ci sia sempre una maggiore affidabilità dell’abitacolo rispetto al periodo dell’anno in cui ci trova alla guida (estate/inverno) sono state create gomme con mescole diverse da montare a seconda della stagione calda o di quella fredda.

Per venire sempre più incontro all’automobilista, e affinché quest’ultimo non si trovi ad affrontare la spesa di un cambio gomme ogni sei mesi, sono stati ideati i così detti “pneumatici 4 stagioni”, il giusto compromesso tra prestazioni ideali e costi contenuti.

Gli pneumatici 4 stagioni hanno una durata inferiore di circa il 10-15% rispetto a quelli di tipo stagionale, con un picco di usura nel periodo estivo.

Tuttavia, un’altra valida opzione per avere gomme sempre efficienti e ideali a seconda del periodo dell’anno senza ledere al proprio portafoglio consiste nell’autonoleggio a lungo termine. Con questa formula, infatti, compreso nel canone mensile sono compresi vari servizi, tra cui la sostituzione degli pneumatici in base al periodo.